logo ls finance

Gli Specialisti della Fideiussione

Newsletter Ottobre 2016

Newsletter LS Finance S.p.A. di Ottobre 2016

 

Garanzie fideiussorie emesse da soggetti non abilitati:

ULTIMI AGGIORNAMENTI – Avviso Banca d’Italia dell’11/10/2016

Garanzie fideiussorie emesse da Confidi ex. Art. 155 comma 4 (c.d. Confidi Minori) o da Società Finanziarie estere

A seguito di nuove segnalazioni, Banca d’Italia ha pubblicato in data 11/10/2016 un nuovo avviso per il pubblico relativo all’erogazione di garanzie fideiussorie da parte di Confidi iscritti all’albo 155 comma 4.

L’avviso ribadisce quanto già comunicato con l’avviso del 29/7/2015 ed il successivo aggiornamento del  29/12/2015, ovvero che ai confidi iscritti all’albo 155 comma 4 è vietato il rilascio di garanzie fideiussorie nei confronti del pubblico “…(quali le fidejussioni a favore di enti e amministrazioni pubbliche o a imprese terze e privati in genere, anche se prestate nell’interesse di imprese socie del confidi)…” . Ai confidi in questione è concessa esclusivamente l’attività di rilascio di garanzie “collettive” a favore di banche ed intermediari finanziari.

Per ciò che invece concerne Società Finanziarie estere ribadiamo le chiare spiegazioni di Banca d’Italia: “…Infine, occorre cautela anche in caso di garanzie offerte da finanziarie estere. Poiché esse non sono ammesse nemmeno al mutuo riconoscimento in ambito comunitario, per poter operare legittimamente in Italia devono essere necessariamente iscritte in uno degli elenchi tenuti dalla Banca d’Italia (generale, speciale o albo unico). In mancanza di iscrizione, le garanzie non possono essere emesse sul territorio dello Stato e l’attività delle finanziarie estere deve considerarsi abusiva…”.

Nonostante Banca d’Italia indichi chiaramente che sia l’emissione che l’intermediazione e/o la proposta di garanzie fideiussorie erogate da soggetti non abilitati sia perseguibile penalmente, il fenomeno risulta ancora assai diffuso. Gli sforzi profusi fino ad ora da Banca d’Italia e Guardia di Finanza per arginare il problema sembrano non essere stati sufficienti ad interrompere l’attività delle Società Finanziarie straniere e di quei Confidi ex art. 155 che continuano, illegittimamente, ad erogare garanzie fideiussorie nei confronti del pubblico in Italia.

Esortiamo quindi a prestare molta attenzione a non trattare o essere coinvolti in alcun modo nell’intermediazione di garanzie erogate da questi soggetti.

 

Nuove convenzioni per le garanzie per locazioni

Dall’apertura della collaborazione con Nobis, i nostri uffici hanno registrato un significativo incremento dei volumi delle richieste di garanzie sulle locazioni, sia abitative che commerciali.

Visti alcuni limiti assuntivi della Compagnia Nobis, abbiamo attivato nuove collaborazioni anche con altri  competitors di questa compagnia in particolare UCA e Net Insurance. In questo modo siamo quindi in grado di identificare una soluzione a pressoché ogni richiesta di copertura relativa ai contratti di locazione.

Disponiamo quindi, finalmente, di un portafoglio completo di soluzioni assicurative alle esigenze di garanzia del pagamento dei canoni di locazione. E’ finalmente possibile mettere in concorrenza diverse soluzioni per il medesimo cliente. Questo consente finalmente di poter sviluppare qualche forma di concorrenza sui prezzi, a beneficio del cliente finale e della competitività delle nostre proposte.

Per maggiori dettagli sulle nostre soluzioni assicurative per le locazioni, il backoffice di LS Finance è a vostra disposizione.

 

La cessione del credito IVA o IRES Pro soluto

La cessione del credito IVA o IRES è un nuovo servizio offerto da LS Finance destinato a tutte le imprese che vantano un credito IVA o IRES e che non riescono ad ottenere la garanzia fideiussoria necessaria per il rimborso. Grazie ad una nuova convenzione tra LS Finance ed un fondo di investimento statunitense con importanti disponibilità liquide, da oggi è possibile offrire anche questa tipologia di servizio alle imprese clienti.

I destinatari prevalenti di questo strumento sono, prevalentemente, le imprese in liquidazione oppure in procedura di concordato preventivo che, a causa della procedura in atto, non riescono ad ottenere il rilascio di una garanzia fideiussoria a garanzia del rimborso. Per le imprese in concordato preventivo o in liquidazione, la cessione del credito IVA o IRES rappresenta spesso l’unica soluzione possibile per riuscire a recuperare il credito vantato verso lo Stato ed eventualmente utilizzarlo per gestire eventuali procedure concorsuali o di liquidazione. Più rare sono invece le richieste di cessione del credito da parte di società in bonis che, per varie ragioni, non riescono comunque ad ottenere la garanzia richiesta dall’Agenzia delle Entrate per il rimborso del credito IVA or IRES.

Nonostante il servizio di cessione del credito IVA o IRES  risulti piuttosto oneroso per l’impresa cedente, questa costituisce frequentemente un valido strumento per monetizzare il credito in tempi certi e rapidi. Mediamente queste operazioni di cessione prevedono un costo omnicomprensivo compreso tra il 25% ed il 35% del credito vantato. Il costo viene pagato al momento della cessione. Non sono previsti acconti iniziali o spese di istruttoria.

La nostra convenzione consente la cessione di crediti IVA superiori a 250.000 Euro o crediti IRES superiori a 100.000 Euro.

Qualora vi fossero utili maggiori informazioni relativamente a questo nuovo servizio, vi preghiamo di volerci contattare in modo da potervi inviare la brochure dedicata

 

Le garanzie per le anticipazioni sugli appalti pubblici:

un nuovo prodotto per Finanziaria Romana S.p.A.

 Finanziaria Romana

Il nuovo codice appalti (D.Lgs. n. 50/2016, art. 35) consente l’anticipazione del prezzo dell’appalto all’impresa aggiudicataria. L’anticipazione viene fissata nel 20% dell’importo contrattuale e deve essere corrisposta all’appaltatore entro quindici giorni dall’effettivo inizio dei lavori. L’erogazione dell’anticipazione è subordinata alla costituzione di garanzia fideiussoria bancaria, assicurativa o finanziaria di importo pari all’anticipazione maggiorato del tasso di interesse legale applicato al periodo necessario al recupero dell’anticipazione stessa secondo il cronoprogramma dei lavori.

Diverse compagnie assicurative stanno lavorando intensamente per aggiungere questa tipologia di garanzie nel proprio portafoglio prodotti. Tuttavia, ad oggi, le compagnie già operative su questa tipologia di garanzie sono ancora pochissime.

Da pochi giorni una Società Finanziaria vigilata da Banca d’Italia (iscritta quindi al nuovo albo 106 del T.U.B.) con cui collaboriamo da diversi anni ha aggiunto questa nuova garanzia all’interno del proprio portafoglio di garanzie fideiussorie emesse nei confronti del pubblico.

Finanziaria Romana S.p.A. ha finalmente avviato l’erogazione di fideiussioni per l’anticipazione del prezzo dell’appalto, come stabilito dal nuovo Codice Appalti. L’erogazione della garanzia è tuttavia riservata ai clienti già affidati da Finanziaria Romana ed in favore dei quali viene rilasciata la fideiussione definitiva.

Per procedere alla valutazione delle richieste, Vi preghiamo di volerci inviare i seguenti documenti:

  • lettera di concessione dell’anticipazione;
  • contratto con l’ente pubblico completo di crono programma.

In sintesi, quindi, oggi è sempre più conveniente per le imprese clienti rivolgersi a Finanziaria Romana tramite LS Finance per l’ottenimento di garanzie fideiussorie provvisorie e definitive. La possibilità di ottenere con semplicità e rapidità le garanzie necessarie per le anticipazioni costituisce un importante vantaggio per le imprese che operano in maniera prevalente o comunque significativa verso il pubblico. In questo modo sarà infatti possibile ridurre l’assorbimento di capitale proprio richiesto per sostenere le fasi iniziali dei lavori oggetto di appalto pubblico. Si stima che questa nuova facoltà dovrebbe incrementare significativamente la partecipazione di imprese ai bandi di gara, con conseguente incremento di richieste di garanzie provvisorie.

Ricordiamo che l’operatività di Finanziaria Romana prevede l’apertura di un affidamento prima che possa essere valutata una richiesta di una garanzia provvisoria, definitiva o per l’anticipazione. La procedura di affidamento è piuttosto semplice e gratuita, anche se richiede qualche giorno.

Il nostro backoffice è a vostra disposizione per eventuali informazioni o per il caricamento delle richieste di affidamento o di garanzie fideiussorie.