logo ls finance

Gli Specialisti della Fideiussione

1. Introduzione alle Attestazioni di Capacità Finanziaria

 

L’Attestazione di Capacità Finanziaria (a volte chiamata anche Attestazione di Idoneità Finanziaria) è un documento che certifica la solidità finanziaria dell’azienda richiedente. Serve a certificare che l’impresa possieda mezzi finanziari e patrimoniali idonei a far fronte alle esigenze tecniche ed agli impegni finanziari assunti. Solitamente le Attestazioni di Capacità Finanziaria hanno validità annuale da rinnovarsi di anno in anno, anche se possono essere previste durate diverse. Tale attestazione consiste solitamente in una dichiarazione di affidamento che una Banca, Compagnia Assicurativa o una Società Finanziaria rilascia all’azienda. In taluni casi, in funzione di alcuni parametri aziendali, è inoltre consentito che tale attestazione venga rilasciata da un Revisore dei conti autorizzato.
L’ammontare dell’affidamento necessario (massimale) è determinato dalla normativa di settore, che impone importi diversi a seconda del settore di attività dell’azienda.
E’ utile in questa sede presentare la differenza sostanziale esistente tra le Attestazioni di Idoneità Finanziaria rilasciate dagli Istituti di Credito e quelle rilasciate dalle Società Finanziarie. Per poter erogare questa tipologia di attestazioni, gli Istituti di Credito sono costretti a vincolare l’intero ammontare garantito dall’attestazione stessa. L’Istituto di Credito può quindi aprire un nuovo fido bancario per l’ammontare certificato dall’Attestazione di Capacità Finanziaria, oppure deve richiedere un deposito da vincolare, solitamente in contanti o titoli di stato, pari all’ammontare dell’attestazione. L’Attestazione di Capacità Finanziaria bancaria, oltre a causare un immobilizzo significativo di liquidità, ha come effetto secondario anche il peggioramento del rating creditizio dell’azienda, a causa di un incremento delle esposizioni del cliente registrate dal sistema interbancario.
Diametralmente opposte, invece, sono le attestazioni rilasciate dalle Società Finanziarie. Queste prevedono esclusivamente il pagamento di un corrispettivo, commisurato all’ammontare da garantire. Oltre a non avere effetti sul rating aziendale, le attestazioni emesse da Società Finanziarie non richiedono solitamente depositi cauzionali. Il doppio vantaggio di non richiedere vincoli di liquidità ed eventualmente di generare effetti negativi solo nel remoto caso di “sinistro” rendono le attestazioni finanziarie una soluzione ottimale a questa tipologia di esigenza, in particolar modo visto il presente contesto economico.

2. Chi è abilitato a rilasciare Attestazioni di Capacità Finanziaria?

 

A. Revisore Legale (solo ed esclusivamente per il settore degli autotrasportatori);
B. Compagnie Assicurative;
C. Società Finanziarie iscritte nel T.U.B nell’elenco di cui all’art.107 del D.lgs 385/93;
D. Istituti Bancari;

A. Revisore legale

L’Attestazione di idoneità viene rilasciata da un Revisore contabile abilitato, per il settore degli autotrasportatori. Il Revisore certifica una disponibilità patrimoniale non inferiore all’importo previsto dall’art. 7 par. 2 del regolamento CE/1071/2009.
La nostra società, nel tempo, ha stretto numerose collaborazioni con Revisori legali che ci hanno permesso di soddisfare le richieste di attestazione di persone fisiche e giuridiche che esercitano l’attività di autotrasportatori.

B. Compagnie assicurative

L’idoneità finanziaria può essere dimostrata mediante una attestazione da parte di una Compagnia di Assicurazione alla quale verrà allegata una adeguata copertura assicurativa per la responsabilità professionale.
Limitatamente alle società di autotrasporto su strada e ai primi due anni di iscrizione all’Albo Nazionale degli Autotrasportatori, si può dimostrare il requisito di idoneità attraverso una assicurazione di responsabilità professionale.
La nostra cooperazione con i Lloyd’s di Londra e altre Compagnie Assicurative, ci consente di offrire attestazioni per tutte le tipologie di aziende, anche neocostituite, purchè presentino requisiti di solidità reddituale e patrimoniale. Inoltre le Compagnie offrono la possibilità di ottenere un’adeguata copertura assicurativa per la responsabilità’ professionale.

C. Società Finanziarie iscritte nell’elenco di cui all’art. 106 e 107 del D.lgs 385/93

L’idoneità finanziaria può essere dimostrata mediante una attestazione emessa da un Intermediario Finanziario autorizzato (ex art. 106 e 107 T.U.B.);
Le società 107 abilitate ad erogare in Italia sono soltanto due. La convenzione stipulata con una di esse ci permette di supportare la nostra clientela nell’ottenimento di attestazioni.

D. Istituti bancari

Le Attestazioni di Idoneità Finanziaria rilasciate dagli Istituti di Credito richiedono necessariamente il deposito dell’intero ammontare garantito, in contanti o in titoli, presso un conto vincolato. Oltre a causare, quindi, un immobilizzo significativo di liquidità, hanno come effetto secondario il peggioramento del rating creditizio dell’azienda contraente, a causa di un incremento delle esposizioni del cliente, seppur contro garantite, e la conseguente segnalazione in CRIF.
Le attestazioni emesse da Revisori legali, Compagnie di Assicurazioni e Società Finanziarie ex art. 107 prevedono, invece, esclusivamente il pagamento di un premio calcolato in funzione del coefficiente di rischio e non il deposito dell’intero ammontare garantito.

3. Settori che prevedono l’obbligatorietà dell’attestazione di capacità finanziaria

 

L’Attestazione di Capacità Finanziaria è obbligatoria per poter operare in molti settori. Di seguito è possibile trovare una lista dei settori per i quali è attualmente richiesta tale attestazione. Cliccando su un elemento della lista è possibile accedere ad una breve sintesi della normativa vigente per quanto concerne l’Attestazione di Capacità Finanziaria obbligatoria per i settori:

 

AFFIDABILITA’

LS Finance S.p.A., grazie alla sua struttura tecnica professionale e continuamente aggiornata circa l’entrata in vigore delle recenti riforme normative, si pone al servizio della sua clientela al fine di supportarla nell’ottenimento di Attestazioni di Idoneità Finanziaria. I rapporti di collaborazione stretti con Società Finanziarie iscritte agli Albi 106 e/o 107 del T.U.B. e Compagnie Assicurative ci hanno permesso di gestire più di 400 pratiche di Attestazioni di Capacità Finanziaria soddisfando, così, le richieste di moltissime imprese.

Contattaci:

Per ottenere gratuitamente un preventivo ed una bozza di attestazione, ci contatti via e mail all’indirizzo: amministrazione@ls-finance.com.
Si prega di allegare alla domanda la seguente documentazione:

Nel caso in cui il contraente sia una persona fisica o ditta individuale:

  • Richiesta attestazione da parte dell’Ente di competenza;
  • Codice Fiscale, Carta D’Identità e Modello Unico del contraente;
  • Codice Fiscale, Carta D’Identità e Modello Unico di eventuali coobbligati;
  • Modulo di privacy e antiriciclaggio compilato e firmato;
  • Riferimenti del cliente.

Nel caso in cui il contraente sia una società:

  • Richiesta attestazione da parte dell’Ente di competenza;
  • Visura Camerale e ultimo bilancio depositato della società contraente;
  • Codice Fiscale, Carta D’Identità dell’Amministratore;
  • Codice Fiscale, Carta D’Identità e Modello Unico di eventuali coobbligati;
  • Modulo di privacy e antiriciclaggio compilato e firmato;
  • Riferimenti del cliente.

OPPURE

Ci contatti ora per maggiori informazioni.

4. La prassi consigliata per l’ottenimento ed il perfezionamento di una Attestazione di Capacità Finanziaria:

 

Per l’ottenimento di una Attestazione di Capacità Finanziaria Vi consigliamo di seguire la seguente prassi:

a) Raccolta dei documenti: i documenti richiesti per l’ottenimento di una Attestazione di Capacità Finanziaria sono i seguenti:

  • – Documento oggetto della Attestazione di Capacità Finanziaria; (richiesta di attestazione da parte dell’Ente di competenza);

Se il contraente è una persona fisica;

  • – Copia del documento d’identità e del codice fiscale del contraente e di eventuali coobbligati e ultima dichiarazione dei redditi della persona fisica e/o di eventuali coobbligati.

Se il contraente è una persona giuridica;

  • – Copia del documento d’identità e del codice fiscale del contraente e di eventuali coobbligati (solitamente gli amministratori o i soci), Visura Camerale, ultimo bilancio depositato, ultima dichiarazione dei redditi di persone fisiche coobbligabili (solitamente gli amministratori o i soci).
  • – Modulistica dell’Intermediario compilata e firmata (ad esempio privacy e antiriciclaggio);

b) Invio della documentazione all’ente erogante desiderato o al proprio referente di fiducia;

c) Ricezione di bozza e di preventivo di Attestazione di Capacità Finanziaria;

d) Proposta della bozza di Attestazione di Capacità Finanziaria al beneficiario per ottenerne l’approvazione PRIMA di procedere con l’emissione;

e) Una volta ottenuto l’ok del beneficiario procedere con l’ordine di delibera all’ente erogante o al proprio referente di fiducia;

f) Ricezione di delibera dell’ente erogante e coordinate su cui effettuare il versamento del premio:

Quando l’attestazione viene emessa da Società Finaziarie, in sede di pagamento del premio raccomandiamo di non effettuare mai pagamenti a soggetti diversi dall’ente emittente, a meno che non si tratti di un Agente in Attività Finanziaria iscritto all’OAM . Infatti, a differenza dal mondo assicurativo, con la modifica apportata al Testo Unico Bancario ( decreto 141 del 2010 e succ. int.) è stata espressamente vietata la possibilità per le Società Finanziarie di concedere mandati all’incasso ad intermediari, eccetto gli Agenti in Attività Finanziaria;

g) Invio copia contabile del bonifico all’ente erogante o al proprio referente di fiducia unitamente alla relativa modulistica di emissione;

h) Ricezione dell’atto emesso. La Attestazione di Capacità Finanziaria solitamente viene emessa in 3 copie, una per il Beneficiario, una per il Contraente ed una per l’Ente Erogante;

g) Firma di tutte le copie della Attestazione di Capacità Finanziaria negli appositi campi “Il Contraente” ed eventualmente “il/i coobbligato/i”;

h) Consegna della Attestazione di Capacità Finanziaria al beneficiario e contestualmente firma di tutte le copie della stessa da parte del beneficiario negli appositi campi;

i) Invio della copia per l’Ente Erogante debitamente firmata alla sede dell’Ente a mezzo raccomandata/assicurata con ricevuta di ritorno, entro le tempistiche indicate.

5. Domande frequenti e consigli sull’Attestazione di Capacità Finanziaria

 

Quanto costa in media una Attestazione di Capacità Finanziaria?

Una attestazione emessa da una Società Finanziaria, come quelle da noi trattate, mediamente può costare tra lo 0.8% e l’1,2% del massimale garantito. Invece una attestazione simile emessa da Istituto di Credito può avere un costo variabile tra lo 0,1% ed il 2%, ma richiede il vincolo di un affidamento o di capitali pari all’ammontare garantito dalla stessa.

Quanto dura solitamente una Attestazione di Capacità Finanziaria?

Solitamente hanno durata annuale.

Una Attestazione di Capacità Finanziaria va rinnovata?

Solitamente le Attestazioni di Capacità Finanziaria vanno rinnovate di anno in anno. Possono fare eccezione le attestazioni rilasciate da Istituti di Credito che, mantenendo il capitale vincolato in definitivamente fino alla riconsegna dell’attestazione, possono non richiedere rinnovi o perfino non avere una durata predefinita.

Dove trovo la scadenza dell’Attestazione di Capacità Finanziaria?

Solitamente tale dato è riportato nel frontespizio dell’attestazione.

Speriamo con la presente guida di essere riusciti a fare maggiore chiarezza sulle Attestazioni di Capacità Finanziaria, e rimaniamo a Vostra disposizione per ulteriori informazioni.

Ls Finance S.r.l.